Sterlina Britannica: Analisi e Previsioni Future

La sterlina britannica è una delle valute principali del mercato Forex. Si tratta infatti di una moneta dall’importanza storica visto che, per secoli, è stata la principale valuta utilizzata negli scambi internazionali prima di essere soppiantata dal dollaro americano.

sterlina britannica

Oggi la sterlina britannica è una delle valute preferite dagli investitori perché tradizionalmente molto stabile. Tuttavia, soprattutto negli ultimi due anni, la moneta ha attraversato una certa instabilità dovuta più a questioni politiche che prettamente economiche. Mi riferisco in particolare alla Brexit, ovvero al referendum con cui il popolo britannico ha deciso di far uscire il paese dall’Unione Europea, che ha causato incertezza e instabilità economica.

Sterlina Britannica: Il Post Brexit

Il periodo più brutto per la sterlina è stato ovviamente il post Brexit, nel 2016, dove la valuta britannica ha fatto segnare il calo intraday più critico della sua storia e ha continuato nel segno dell’incertezza per molti mesi dopo. Anche all’inizio del 2017 l’andamento era piuttosto incerto, ma già a metà anno la valuta si è assestata.

Oggi la sterlina britannica si è ormai “normalizzata” e il suo andamento dipende dai dati economici del paese. In poche parole, sta tornando ad essere una valuta affidabile.

Bisogna però considerare che le trattative per l’uscita della Gran Bretagna dalla UE non sono concluse. E quindi potrebbe succedere ancora di tutto e basterà un problema di qualsiasi tipo per far tornare la sterlina molto volatile e incerta. Cosa possiamo aspettarci quindi?

Difficile dirlo, quando le variabili in gioco sono più politiche che economiche! L’unica cosa certa è che il futuro della sterlina britannica è strettamente correlato alle trattative per la Brexit.

Ad ogni modo, vediamo ora alcune previsioni future sulla valuta effettuate da stimati analisti forex.

Sterlina Britannica: Previsioni Future

Alcuni analisti pongono l’attenzione sui contenuti dell’accordo per l’uscita della Gran Bretagna dall’Unione Europea. Se entrambe troveranno un accordo definitivo, bisognerà poi considerare come questo influenzerà l’economia britannica. Certamente, una Brexit significa economia meno aperta e rapporti commerciali meno stretti. A questo va aggiunti il rischio politico della Gran Bretagna, con la premier May che ha attualmente una maggioranza molto risicata.

Altri analisti forex sono decisamente più pessimisti. Il principale motivo di preoccupazione riguarda la bassa crescita economica del paese. Le stime infatti parlano di un aumento del PIL dell’ 0,8% fino al 2020, una percentuale inferiore a quasi tutti i paesi della UE. L’unico fattore positivo, ma che comunque non basterà, è la diminuzione del disavanzo commerciale a poco meno del 2,5% del PIL. Anche la Bank of England dovrebbe “contribuire” ad influenzare negativamente la sterlina britannica, visto che non sono previste modifiche ai tassi per tutto il 2018.

Altri temono che la Brexit non porterà ad accordi commerciali alternativi per la Gran Bretagna, generando quindi problemi dal punto di vista economico e instabilità dal punto di vista politico. Per alcuni addetti ai lavori e, soprattutto, per molti parlamentari britannici, il prezzo che pagherà il paese per l’uscita dalla Ue sarà molto salato. E questo dovrebbe avere ripercussioni sulla sterlina.

Per alcuni analisti forex invece l’ormai consolidata ripresa nell’area Euro potrebbe portare dei benefici alla sterlina sia mediante un aumento del PIL britannico che attraverso un miglioramento della bilancia commerciale. La UE, infatti, è la meta preferita degli investimenti diretti esteri del Regno Unito.

Secondo altri, considerando il trend positivo della sterlina dallo scorso mese di Aprile, la valuta britannica ha dimostrato di poter resistere bene al clima di incertezza determinato dalla Brexit. Il peggio, quindi, sembrerebbe ormai alle spalle. Ma anche l’economia del Regno Unito, tutto sommato, ha retto bene al ciclone Brexit. E questo, assieme alle crescenti pressioni inflazionistiche, spingerà la Bank of England a “normalizzare” la politica monetaria con la diretta conseguenza che i differenziali di rendimento in GBP saranno interessanti. Senza contare che la politica moderatamente protezionista dell’amministrazione Trump riguardo il dollaro non farà che favorire ulteriori afflussi.

Conclusioni

Come avrete capito, una certa situazione di incertezza non riguarda solo la sterlina ma anche gli analisti forex. Questo perché la moneta potrebbe essere trainata da fattori poco prevedibili (come i negoziati politici), i quali potrebbero a loro volta essere utilizzati per la politica interna del paese. In questo caso, ovvero se si cedesse ad una strumentalizzazione della vicenda, l’incertezza sarebbe ancora più elevata. In generale, però, il futuro della sterlina britannica (a breve termine almeno) non è certo roseo.

Sommario Recensione
Data Recensione
Articolo
Sterlina Britannica: Analisi e Previsioni Future
Voto
51star1star1star1star1star

(* I CFD sono strumenti ad alto rischio. Il 74-89% di investitori perde i propri soldi facendo trading sui CFD. Sii consapevole che potresti perdere i soldi che decidi di investire.)

Vuoi conoscere e seguire valide strategie di Trading? Ecco IL CORSO giusto!
... Dopo il Corso, allenati senza rischiare con un Conto Demo

Un pensiero riguardo “Sterlina Britannica: Analisi e Previsioni Future

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *