Indicatori Forex: Il MACD

Il MACD (acronimo di Moving Average Convergence Divergence) o Media Mobile Convergente Divergente è uno degli indicatori forex più popolari e affidabili per investire nel mercato delle valute. Ma, spesso, viene utilizzato nella maniera errata perché i trader non conoscono a fondo tutte le sue potenzialità. Uno degli errori maggiormente commessi è infatti quello di utilizzare questo indicatore Forex senza comprendere realmente come funzioni o come esegua i suoi calcoli. Oggi vedremo appunto come funziona l’indicatore MACD, così da impostare le vostre posizioni di trading giornaliere in modo corretto e aumentare le probabilità di generare profitti.

Indicatore MACD

Semplicemente, il MACD è un indicatore ideato per seguire i trend esistenti e trovarne di nuovi, mostrando le relazioni e le differenze fra una combinazione a due livelli di medie mobili ed attività stessa dei prezzi.

macd

Come Si Calcola

Per calcolare il MACD bisogna sottrarre una EMA (Exponential Moving Average o Media Mobile Esponenziale) a 26 periodi da una media mobile a 12 periodi. Con questa operazione, troveremo la media mobile a 9 periodi del MACD, ovvero la signal line dell’indicatore. Questa viene tracciata sull’indicatore e sarà utilizzata come lettura per interpretare i segnali di trading (sia di acquisto che di vendita). Gli elementi sopra riportati costituiscono le “fondamenta” dell’indicatore in questione: quindi è importante conoscerli per utilizzarli efficacemente nelle operazioni di day trading.

Come Usare il MACD

Dopo aver imparato la procedura di calcolo di questo indicatore forex, bisogna imparare il suo funzionamento e come utilizzarlo per scovare le migliori opportunità di trading. Questo indicatore forex non ha un utilizzo univoco per tutti i trader, ma sono certamente tre le metodologie più diffuse ed efficaci per utilizzare il MACD: il crossover, le divergenze e l’identificazione delle condizioni di ipercomprato ed ipervenduto (overbought/oversold).

  • Crossover – Rappresenta un buon modo per individuare le inversioni, così come un buon modo per confermare un breakout valido. Quando il MACD incrocia la linea verso il basso, si sta formando un trend ribassista. Quando invece incrocia la linea verso l’alto, si sta formando un trend rialzista.
  • Divergenze – Una divergenza positiva (o divergenza bullish) avviene quando il prezzo fa un nuovo minimo ma l’indicatore non lo conferma con un suo nuovo minimo. Una divergenza negativa (o divergenza bearish) avviene quando il prezzo fa un nuovo massimo ma la linea dell’indicatore non lo conferma con un nuovo massimo.
  • Ipercomprato/Ipervenduto – Quando la media mobile di periodo più breve si allontana con decisione da quella di periodo più lungo (ovvero quando il MACD cresce), è probabile che il prezzo del titolo sia sopravvalutato e che presto ritornerà a livelli più realistici. Viceversa, è probabile che il titolo sia sottovalutato (con il MACD che decresce).

Tutte le volte che si assiste ad un breakout o, più semplicemente, ad una pausa della tendenza, si dovrebbe sempre guardare questo indicatore a conferma dell’avvenuto breakout. Se vi è una rottura della linea di tendenza ma non ci sono incroci sul MACD, allora probabilmente si tratterà di un falso segnale. Tuttavia, nel caso si verifichi una rottura della trendline, insieme ad un crossover nell’indicatore, è probabile che stia avvenendo un breakout valido.

Sommario Recensione
Data Recensione
Articolo
Indicatori Forex: Il MACD
Voto
51star1star1star1star1star

(* I CFD sono strumenti ad alto rischio. Il 74-89% di investitori perde i propri soldi facendo trading sui CFD. Sii consapevole che potresti perdere i soldi che decidi di investire.)

Vuoi conoscere e seguire valide strategie di Trading? Ecco IL CORSO giusto!
... Dopo il Corso, allenati senza rischiare con un Conto Demo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *