I Termini Più Usati Nel Forex Trading

Operare nel mercato Forex potrebbe risultare inizialmente difficile per molti, in quanto presenta alcune differenze rispetto al mercato azionario. Ma con la giusta dose di volontà e determinazione, l’apprendimento di alcuni concetti base e di qualche strategia, è un mercato che può dare molte soddisfazioni anche ad un trader principiante.

I Termini Più Usati Nel Forex Trading

Di per sé, il mercato delle valute ha un funzionamento non troppo complesso: si compra o si vende una valuta sulla base della previsione fatta sui movimenti dei prezzi. I prezzi di riferimento di una coppia di valute sono soggetti a cambiamenti che si ripetono nell’arco dell’intera giornata di contrattazione, ma in ogni caso seguono un trend più o meno lineare che possiamo imparare e capire attraverso uno strumento molto importante, ovvero l’analisi tecnica offerta dai grafici forex (leggi anche Grafici Forex: Le Candele Giapponesi).

I Termini Più Usati Nel Forex Trading

Il mercato delle valute è molto intrigante e dà ottime opportunità di guadagno, ma rappresenta anche un elevato grado di rischio a causa dell’estrema volatilità dei prezzi. Possedere una certa conoscenza è quindi fondamentale. A questo proposito, oggi vorrei catturare la vostra attenzione sui termini più usati nel forex trading che ogni investitore dovrebbe conoscere prima di investire il proprio capitale in questo particolare mercato.

I Termini Più Usati Nel Forex Trading – Short e Long

Come abbiamo appurato, il forex trading si basa sullo scambio di due valute (la valuta da vendere e quella da acquistare). Questi scambi vengo chiamati in gergo “short” e “long“. La posizione short si ha quando la valuta viene venduta, con la possibilità di speculare su un prossimo riacquisto ad un prezzo inferiore. La posizione long si ha invece quando acquistiamo una valuta nella previsione che essa possa aumentare di valore e che possa essere poi venduta con lo scopo di ottenerne un profitto.

I Termini Più Usati Nel Forex Trading – Day Trading

Con il termine day trading o intraday s’intendono tutte quelle operazioni di vendita o acquisto che avvengono nel corso di una giornata di contrattazione (leggi anche Forex Trading Intraday: 5 Errori da Evitare).

I Termini Più Usati Nel Forex Trading – Acronimi Valute

Per comodità, le coppie di valute “tradabili” vengono universalmente riconosciute con degli acronimi. Le più importanti coppie di valute del mercato forex sono contraddistinte da bassa volatilità, maggiore liquidità e concentrano fino al 90% degli scambi complessivi del forex. Queste sono:

  • EUR/USD (Euro / Dollaro USA) (leggi anche Come Fare Trading Con la Coppia EUR/USD)
  • USD/JPY (Dollaro USA / Yen Giapponese)
  • GBP/USD (Pound Britannico / Dollaro USA)
  • USD/CHF (Dollaro USA / Franco Svizzero)

Le coppie di valuta “Commodity” sono invece quelle associate a beni di prima necessità:

  • AUD / USD (Dollaro Australiano / Dollaro USA) correlata a prodotti aurei.
  • USD / CAD (Dollaro USA / Dollaro Canadese) correlata ai prodotti petroliferi.
  • NZD / USD (Dollaro Neozelandese / Dollaro USA) correlata ai prodotti aurei.

I prezzi delle valute vengono sempre quotati in relazione ad un’altra valuta. Quindi, avremo a disposizione le quotazioni per le coppie di valute: EUR/USD, EUR/GBP EUR/JPY. La prima coppia si chiama valuta base (o base currency) e la seconda valuta quotata.

I Termini Più Usati Nel Forex Trading – Ask e Bid

Per fare Forex Trading, ovviamente, si avrà bisogno dell’intermediazione di un broker, il quale offre un prezzo di vendita ed un prezzo di acquisto, dove ASK è il prezzo di vendita e BID il prezzo d’acquisto.

I Termini Più Usati Nel Forex Trading – Spread

La differenza fra il prezzo di acquisto (ask) e vendita (bid) viene chiamata spread.

I Termini Più Usati Nel Forex Trading – Pip

I prezzi vengono quotati in numeri decimali e viene chiamata PIP l’unità più piccola di rapporto tra i due prezzi.

I Termini Più Usati Nel Forex Trading – Hedging

Con il termine “hedge” o hedging si indica la volontà di un trader di coprire la propria posizione dai rischi in controtendenza rispetto ad un’altra, così da poter contenere e arginare le proprie perdite.

I Termini Più Usati Nel Forex Trading – Ordini “Stop Loss”

Gli ordini di stop loss (blocco delle perdite) sono ordini effettuati su una posizione aperta che prevedono la chiusura automatica ad un prezzo predefinito (che però è meno favorevole rispetto al prezzo di mercato corrente). Essi vengono solitamente impiegati dal trader come strategia di gestione del proprio capitale per stabilire una soglia massima di perdite possibili per posizione aperta.

(* I CFD sono strumenti ad alto rischio. Il 74-89% di investitori perde i propri soldi facendo trading sui CFD. Sii consapevole che potresti perdere i soldi che decidi di investire.)

Vuoi conoscere e seguire valide strategie di Trading? Ecco IL CORSO giusto!
... Dopo il Corso, allenati senza rischiare con un Conto Demo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *