I Principali Tipi di Ordine Nel Forex Trading

Dopo aver aperto un conto presso un broker, il forex trader potrà acquistare o vendere valuta tramite un “ordine” che indicherà al broker quali azioni eseguire sul conto. Un ordine forex è appunto un comando che serve ad aprire o chiudere una posizione.

I Principali Tipi di Ordine Nel Forex Trading

Benché questa sia un’operazione relativamente facile, operare in questo modo è rischioso perché, ad esempio, ci si espone al mercato senza uno stop loss protettivo. Ma un trader che inizia ad operare nel forex per la prima volta può anche trovarsi spiazzato dal numero di ordini che è possibile eseguire. Ve ne sono di diversi tipi, ed ognuno di essi ha lo scopo di dare una precisa indicazione al broker (leggi anche Migliori Broker Forex e Piattaforme Trading).

I Principali Tipi di Ordine Nel Forex Trading

Una chiara comprensione di essi è vivamente consigliata, poiché un corretto utilizzo degli ordini può molto spesso fare la differenza fra guadagno e perdita. Vediamo ora i principali tipi di ordine che è possibile eseguire nel forex trading.

I Principali Tipi di Ordine Nel Forex Trading – Ordine di Mercato (market order)

Un ordine di mercato o market order è quando si stabilisce di acquistare o vendere una coppia di valute al prezzo attuale, ovvero al quel prezzo che viene visualizzato in tempo reale. L’esecuzione del market order viene processato non appena premuto il pulsante apposito nella piattaforma software. Questo tipo di ordine non può essere ridiscusso o cancellato in nessun caso ed ha un prezzo fisso.

I Principali Tipi di Ordine Nel Forex Trading – Ordine di Entrata (entry order)

A differenza del precedente, l’ordine di entrata o entry order permette di impostare criteri di entrata a proprio piacimento: ad esempio, il trader può stabilire di eseguire un’operazione soltanto se una coppia di valute raggiunge un certo valore di cambio. Altra differenza con il precedente è che con l’entry order è possibile avere “ripensamenti” e rimuovere l’ordine in qualsiasi momento. Piazzando un ordine entry si possono inoltre stabilire gli ordini stop e limit (leggi anche Come Usare Lo Stop Loss Nel Forex Trading).

I Principali Tipi di Ordine Nel Forex Trading – Ordine Limite (limit order)

L’ordine limite o limit order viene solitamente utilizzato dai trader che preferiscono entrare nel mercato acquistando o vendendo una coppia di valute entro un certo limite di prezzo, specificando il limite desiderato di acquisto/vendita e l’arco temporale in cui questo dovrà rimanere attivo, attraverso i seguenti “sotto-ordini”:

  • GFD (Good for the day): l’ordine rimane valido fino alla fine della giornata.
  • GTC (Good till cancelled): l’ordine rimane valido fino a quando il trader non decide di cancellarlo.

I Principali Tipi di Ordine Nel Forex Trading – Ordine Stop (stop order)

Si tratta di un ordine molto simile al precedente in quanto serve per comprare o vendere valuta ad un certo prezzo. Ma un ordine stop o stop order viene usato principalmente per limitare le perdite in caso di condizioni avverse del mercato. Se per esempio il mercato si muove in direzione diversa a quanto previsto, con un ordine stop-loss possiamo stabilire un punto di “arresto” e decidere di vendere valuta per contenere le perdite.

I Principali Tipi di Ordine Nel Forex Trading – Take Profit Order

Il take profit è un ordine automatico che permette al trader di liquidare una posizione in profitto al raggiungimento di un livello di prezzo prefissato. Può essere inserito sia nel momento in cui si entra in posizione, sia dopo, modificando le condizioni dell’operazione dall’apposita “mascherina”.

Ad esempio, se entriamo Short (scommettendo sul ribasso) sulla coppia EUR/USD a 1.4500 e vogliamo prendere profitto nel momento in cui il prezzo raggiungerà quota 1.4300, possiamo inserire un ordine take profit su quel livello e l’operazione verrà chiusa in profitto in modo automatico.

I Principali Tipi di Ordine Nel Forex Trading – Ordine O.C.O.

L’acronimo O.C.O. sta per order cancels other, cioè un ordine che cancella l’altro. Con quest’ordine è quindi possibile stabilire diverse condizioni di acquisto o vendita di una coppia di valute. Se ad esempio la coppia EUR/USD si attesta a 1,2503 ed il trader è indeciso sull’andamento della coppia, può decidere di acquistare se il valore raggiunge 1,2520 o vendere se scende sotto la soglia di 1,2550. Se si verifica uno dei due casi, l’altro viene automaticamente cancellato.

(* I CFD sono strumenti ad alto rischio. Il 74-89% di investitori perde i propri soldi facendo trading sui CFD. Sii consapevole che potresti perdere i soldi che decidi di investire.)

Vuoi conoscere e seguire valide strategie di Trading? Ecco IL CORSO giusto!
... Dopo il Corso, allenati senza rischiare con un Conto Demo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *