Grafici Forex: Le Candele Giapponesi

Le candele giapponesi sono il più vecchio strumento di analisi del Forex Trading. Fu “inventato” in Giappone nel 18° secolo con l’obiettivo di seguire l’andamento della vendita del riso sul mercato.

Le Candele Giapponesi

I nomi assegnati alle figure grafiche, conosciute candlestick patterns, prendono il nome dai vocaboli più utilizzati in guerra dall’esercito nipponico. Oggi, quello delle candele giapponesi, è uno grafici più importanti ed utilizzati dai forex trader, in quanto permette di ottenere maggiori informazioni sull’andamento dei prezzi grazie alla sue particolari caratteristiche.

In origine, il grafico disegnato dai giapponesi nel 18° secolo, si presentava con una barra che rappresentava il trade giornaliero, che indicava l’apertura, gli alti, i bassi e i trade di chiusura del mercato del riso. Inoltre, coloravano la distanza fra l’apertura e la chiusura del trade con un rettangolo: ogni barra di trading assomigliava ad una candela, da qui il nome con cui è noto al giorno d’oggi.

Il grafico a candele giapponesi fa parte dell’analisi tecnica (leggi anche Analisi Tecnica: La Teoria di Dow nel Forex) e può essere usato anche insieme ad oscillatori ed indicatori. Tipicamente, si può presentare in questo modo…

Grafici Forex: Le Candele Giapponesi

La rappresentazione in questione si presenta con delle forme grafiche chiamate appunto candele (candle line o candle stick), che possono essere visualizzate in colori diversi a seconda se raffigurano un rialzo o un ribasso. Le coppie di colori tipicamente utilizzate sono: bianco e nero (rialzo e ribasso), verde e rosso (rialzo e ribasso), arancione e celeste (rialzo e ribasso).

Ogni barra nel candlestick ha il prezzo finale più grande del prezzo di apertura, rappresentato in un colore più chiaro per far notare la differenza, mentre le candele più scure simboleggiano le barre in cui il trade di apertura è superiore al trade di chiusura, rappresentato (solitamente) dal colore rosso. Ad ogni modo, oggi i sistemi di forex trading consentono di personalizzare il colore delle candele (leggi anche Come Aprire un Conto Forex).

Ogni candela viene costruita in base a 4 valori

  • prezzo di apertura;
  • prezzo di chiusura;
  • prezzo minimo;
  • prezzo massimo.

Grafici Forex: Le Candele Giapponesi

Questi valori si riferiscono alla sessione di trading, ovvero al periodo di tempo di cui ci interessa sapere l’andamento dei prezzi. Ogni candela ci dice quindi il prezzo massimo e minimo da una coppia forex in quel determinato periodo di tempo, ma anche il valore del prezzo iniziale e il valore del prezzo finale. Il che è molto utile, perché senza queste informazioni il forex trader non potrà analizzare e comprendere efficacemente i movimenti dei prezzi.

Candele Giapponesi: Caratteristiche

Ogni Candela ha le seguenti 4 caratteristiche, come si può notare dall’immagine precedente:

  • Main o Real Body (jittay, in giapponese) ovvero il corpo della candela, il quale indica l’ampiezza tra il prezzo di apertura (Open) e quello di chiusura (Close).
  • Shadows (kage), le “ombre” della candela, ovvero le singole asticelle che raffigurano i prezzi massimi (upper shadow) e i prezzi minimi (lower shadow) del periodo temporale preso in esame.
  • High and Low, la “punta” delle ombre della candela, che rappresentano il prezzo massimo (high) ed il prezzo minimo (low) raggiunto nel periodo di tempo considerato.
  • Colore, che può rappresentare un rialzo oppure un ribasso di prezzo per il periodo di tempo preso in considerazione. Quando una candela è in rialzo, significa che il prezzo di chiusura (close) è superiore al prezzo di apertura (open); viceversa, in caso di candela al ribasso, il prezzo di chiusura (close) è inferiore al prezzo di apertura (open).

Grafici Forex: Le Candele Giapponesi

Grafici Forex: Raffigurazione Candele Giapponesi

Ogni candela può assumere forme diverse a seconda del differente movimento del mercato.

Long white body e Long Black Body

Grafici Forex: Le Candele Giapponesi

Il corpo bianco lungo della candela (long white body, 1) è un segnale fortemente rialzista. Questo sta a significare che, dopo l’apertura, i prezzi si sono spinti verso l’alto andando a chiudere in prossimità dei massimi fatti registrare nella sessione di contrattazione.

Nel caso in cui l’apertura coincida con il minimo della seduta e la chiusura con il massimo, questa candela rappresenta la massima forza rialzista che un mercato può esprimere. In questo caso, si presenta anche senza o con pochissime “ombre” (shadows).

Il corpo nero lungo (long black body, 2), al contrario della precedente, è un segnale fortemente ribassista. Questa candela raffigura una netta prevalenza dei venditori rispetto agli acquirenti, che sta a significare un’elevata probabilità di ulteriori ribassi nella seduta immediatamente successiva.

Small Body e Spinning Top

Grafici Forex: Le Candele Giapponesi

Queste candele, decisamente più piccole delle precedenti, indicano entrambe un sostanziale equilibrio del mercato. A causa delle loro dimensioni, non consentono al trader di sapere se esista o meno una squilibrio tra acquirenti e venditori. In termini previsionali queste figure evidenziano moderate potenzialità di rialzi (3) o di ribassi (4).

Upper Shadow Lines

Grafici Forex: Le Candele Giapponesi

La raffigurazione di queste candele presuppone una tendenza ribassista. Anche se, per annunciare questo, dovrebbero trovarsi dopo un up trend piuttosto pronunciato. L’ombra superiore (shadow) implica che i tentativi di ulteriori rialzi effettuati dagli acquirenti sono stati sostituiti dal ritorno dei venditori che hanno respinto le quotazioni, creando una upper shadow piuttosto consistente. In prossimità dei massimi di questa figura, possiamo quindi trovare un’area di resistenza. Complessivamente, questa figura grafica è indice di debolezza anche per la seduta di trading immediatamente successiva.

Lower Shadow Lines

Grafici Forex: Le Candele Giapponesi

Al contrario della precedente, questa figura presuppone una tendenza rialzista e, per essere utile, deve formarsi dopo un downtrend piuttosto pronunciato. In una situazione simile, in prossimità dei minimi della candela, si potrà identificare una zona di supporto. Questa figura genera un’attesa rialzista anche per la seduta successiva.

Doji

Grafici Forex: Le Candele Giapponesi

Il doji rappresenta una situazione di assoluto equilibrio. Come potete notare, in questa figura non c’è il real body e questo simboleggia un equilibrio tra acquirenti e venditori e quindi una situazione di incertezza del mercato. Secondo la letteratura giapponese, il doji indica che il “mercato è a un bivio”. Spesso la direzione del mercato per le sedute seguenti è segnalata dalla violazione del massimo (trend rialzista) o del minimo della doji (trend ribassista).



 

(* I CFD sono strumenti ad alto rischio. Il 74-89% di investitori perde i propri soldi facendo trading sui CFD. Sii consapevole che potresti perdere i soldi che decidi di investire.)

Vuoi conoscere e seguire valide strategie di Trading? Ecco IL CORSO giusto!
... Dopo il Corso, allenati senza rischiare con un Conto Demo

Un pensiero riguardo “Grafici Forex: Le Candele Giapponesi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *