Come Anticipare Un Trend Nel Forex

Nel forex trading, riuscire ad anticipare e sfruttare le occasioni d’inversione di un trend può portare ad ottimi profitti. Ovviamente, ciò non è facile e non esiste neanche un trucco infallibile che ci possa aiutare a capire quando accade. Tuttavia, esistono due pattern che possono facilitarci la vita nel trading. Fra quelli più conosciuti ed efficaci in questo senso, vi sono sicuramente quelli chiamati “doppio massimo” e “doppio minimo”, meglio noti con il termine anglosassone “double top” e “double bottom“. Questi pattern appartengono alle figure di inversione più semplici e considerate nei grafici del forex, ed indicano appunto quando si verifica un cambiamento dei movimenti dei prezzi. Spesso infatti può capitare di continuare a credere in un trend (positivo o negativo che sia), senza che ci si renda conto che lo stesso grafico sta delineando il cambiamento della situazione. Altre volte può capitare invece che il trader aspetti pazientemente l’inversione del trend, nella speranza di cogliere l’opportunità il prima possibile e guadagnare. Vediamo adesso come si formano le figure del doppio massimo e del doppio minimo e perché sono così importanti nel forex trading.

Il doppio minimo si forma in un momento di trend ribassista. Nello specifico, si forma quando il prezzo, dopo aver raggiunto per ben due volte una certa soglia, inverte bruscamente l’andamento. In questo caso, i picchi di prezzo non riescono a rompere la soglia e la figura che si vedrà nel grafico assomiglierà ad una “W”. Dopo che il prezzo avrà raggiunto per ben due volte un minimo di prezzo cambierà bruscamente andamento e porterà ad una fase del mercato rialzista. Il doppio massimo, ovviamente, si svilupperà al contrario. Il pattern del doppio massimo si forma infatti quando il prezzo raggiunge per ben due volte un certo massimo di prezzo. Anche in questo caso non viene però superata questa linea. La figura che vedremo sul grafico, assomiglierà ad un “M” (ovvero una W al contrario!). Questa inversione di trend, annuncerà una fase di mercato ribassista e ad una forte diminuzione dei prezzi.

Vediamo ora come funzionano il doppio massimo e il doppio minimo tramite un esempio grafico in cui viene analizzato il tasso di cambio Sterlina-Dollaro (GBP/USD) con time-frame H4. Come potete vedere dall’immagine sopra il prezzo, alla fine di un trend positivo, incontra una forte resistenza nella prima area evidenziata in giallo. In seguito esso tenterà nuovamente di raggiungere e superare quei livelli di prezzo, nella seconda area evidenziata, senza riuscirci. Proprio questo è un primo avviso che gli acquisti stanno diminuendo in favore delle vendite. Tracciando una linea (blu), chiamata “neckline“, possiamo individuare un importante livello che, in caso di rottura, offrirà la conferma del segnale ribassista. Invece, la distanza tra la neckline e il primo massimo ci indicherà il numero di “pip” a cui potrebbe scendere il prezzo in seguito al segnale; di conseguenza, maggiore sarà il pattern, tanto maggiore potrà essere il suo effetto. Allo stesso modo, possiamo individuare un doppio minimo al termine di un trend ribassista, il quale ci suggerirà il nascere di una fase rialzista.

(* I CFD sono strumenti ad alto rischio. Il 74-89% di investitori perde i propri soldi facendo trading sui CFD. Sii consapevole che potresti perdere i soldi che decidi di investire.)

Vuoi conoscere e seguire valide strategie di Trading? Ecco IL CORSO giusto!
... Dopo il Corso, allenati senza rischiare con un Conto Demo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *